Intel Friday Night Game Powered by ASUS 2008

Gadget e Hi-Tech     Autore: Andrea Naim Aggiungi un commento

Ieri si è svolta la seconda serata romana dell’ “Intel Friday Night Game Powered by ASUS” edizione 2008, la manifestazione itinerante che permette di assistere dal vivo alle più interessanti sfide tra Team professionisti della ESL Pro Series, nonché di provare con mano i videogiochi usati nella competizione grazie alle numerose piattaforme messe a disposizione per il pubblico.

Partner di questo evento organizzato da Progaming Italia sono marchi importanti dell’ITC come INTEL e ASUS, che danno il nome all’evento, nonché Logitech e Sennheiser, ma anche Tiscali, ADIDAS e Essedi. Quest’ultimo in particolare ha realizzato le piattaforme di gioco, equipaggiate con i migliori prodotti ASUS e INTEL.

I PC in dotazione ai Cyber-Atleti montavano processori Intel Quad Core, dissipati dagli ASUS Triton 70, schede madri ASUS Rampage Formula basate su chipset Intel X48, schede video ASUS Nvidia GF8800GTS 512MB. Anche i case e i monitor erano forniti da ASUS, le serie TA-663 e TA-668 per quanto riguarda gli chassis e VW195D e VB191T per quanto riguarda i display LCD da 19”.
Per il pubblico, oltre alle stesse configurazioni realizzate per i Team in gara, sono stati messi a disposizione dei notebook ASUS-LAMBOGHINI VX2.

Ieri, nell’ultima tappa prima della finale di Bolzano, si sono sfidati i Team “GladiatoReS” e “LGK” nel match di ESL Amateur Series di Call of Duty 4, scontro importante per la qualificazione alle ESL Pro Series VII agli IFNG, e i Team “Inferno eSports” e “A.S. Quadrifoglio”, leader indiscussi di DotA, un mod per Warcraft III utilizzato nelle gare del campionato.

La cornice dell’evento rappresenta una novità per il mondo del net-gaming, gli organizzatori infatti hanno allestito spazi per il pubblico in uno dei più grandi centri commerciali della capitale e hanno sperimentato per la prima volta la sala di un cinema come arena di gioco.
Il pubblico ha così potuto assistere alle sfide comodamente seduto mentre le immagini di gioco venivano replicate a favore degli spettatori grazie all’uso del doppio monitor per ogni postazione, nonché alla proiezione delle immagini in real-time sul grande schermo della sala.
Il tutto era corredato dal commento di due gamer esperti che dalla regia spiegavano lo svolgersi dell’azione, soprattutto a favore di quella parte di pubblico che si avvicina per la prima volta al net-gaming.

Come di consueto i visitatori sono stati accolti da graziose hostess e dal personale dello staff, pronti ad illustrare l’evento anche ai semplici curiosi e ad assisterli nelle varie attività della manifestazione.
I match sono stati intervallati da interviste ai Team Leader e agli organizzatori dell’evento che è stato registrato per la web tv di Progaming Italia. Di alto livello l’organizzazione tecnica con tanto di regia dedicata per le riprese e il commento live.

Abbiamo raccolto le impressioni di Marco Alice di Progaming Italia, uno degli organizzatori dell’evento e presentatore della serata. Gli aspetti più positivi riguardano la crescita costante della cultura del net-gaming, non solo nel pubblico ma anche tra gli stessi Team.
Marco segue con passione e lavora in questo ambiente oramai da molti anni nonostante la sua giovane età, ed è testimone di come, proprio grazie a questi eventi promossi da colossi come INTEL e ASUS, ci sia maggiore volontà di partecipare e confrontarsi da parte dei gamer, e ne è un chiaro indice la notevole richiesta di adesione quest’anno da parte di Team anche non sponsorizzati o non appartenenti alla “Serie A” della ESL.
Grazie alla pubblicità e visibilità che possono garantire ASUS e INTEL, gli organizzatori stanno vedendo premiati i loro sforzi con una costante crescita dell’interesse avvenuta in questi anni.

Non rimane che aspettare dunque le finali di Bolzano per assistere alla consacrazione dei Team più forti d’Italia che, grazie al montepremi di 30.000 euro, vedranno premiati il loro impegno e la loro bravura.
Ma anche il pubblico ha un motivo in più per esserci, gli organizzatori potrebbero infatti riservare piacevoli sorprese come è avvenuto proprio ieri a Roma quando prima delle sfide tra i Team si è tenuto un mini torneo pubblico di Pro Evolution Soccer 2008 con in palio un processore Intel Core 2 Quad Q6600.

di Francesco Fortino, Andrea Naim, Federico Piccirilli

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:
  • Nessun articolo correlato

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati