Microsoft rilascia l’RDK di Singularity, il suo Sistema Operativo sperimentale

Gadget e Hi-Tech     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

Microsoft sta lavorando almeno da un decennio ormai alla realizzazione di questo Sistema Operativo ed oggi ha ufficialmente rilasciato la prima RDK (Research Development Kit), presso l’annuale Microsoft R&D extravaganza TechFest.

L’RDK è ovviamente, per sua natura, indirizzata ad usi non commerciali, quindi sostanzialmente di studio e sviluppo, pertanto sarà destinata più che altro a dipartimenti universitari, aziende, agenzie etc.

Singularity non è (ancora almeno) un OS destinato a un vero e proprio impiego nel mondo reale, nè ora nè in futuro.
Si tratta più che altro di un Sistema sperimentale, una sorta di laboratorio di idee, dove Microsoft testa soluzioni e innovazioni, che poi finiranno seminalmente in altri OS sviluppati per il mercato. Un pò come la Formula 1 per l’industria automobilistica diciamo.

Tra le maggiori innovazioni di questo Sistema Operativo, un Microkernel completamente scritto in C# e l’implementazione dei cosiddetti Software Isolated Processes o SIP. Semplificando di molto possiamo dire che, normalmente, ogni processo ha un proprio insieme di dati che viene caricato (tutto o parzialmente) nella cache quando il processo in questione è in esecuzione, mentre quando è in attesa, viene spostato in ram o swappato sull’hdd. Ogni singolo programma sarà quindi composto da più processi separati, che occupano differenti spazi di memoria. Ognuno ha dei dati solo suoi e dei dati condivisi, questo, durante lo schedule dei processi, richiede continui passaggi di dati dalla cache alla ram. In Singularity invece tutti questi dati occupano un’unico spazio interprocesso. Se ciò non comporta una totale assenza di passaggi tra cache e ram, li azzera comunque significativamente. In questa maniera i SIP assicurano la stessa stabilità degli odierni sistemi operativi in cui se un singolo processo crasha, essendo eseguito in uno spazio specifico, non compromette la stabilità dell’intero Sistema Operativo, ma in più assicura una snellezza di esecuzione e una velocità maggiori, abbattendo il numero di passaggi logici necessari per ogni operazione.

In ogni caso le novità tecniche di Singularity sono molte, molte di più.

per approfondimenti:

http://research.microsoft.com/os/singularity/

http://research.microsoft.com/research/pubs/view.aspx?tr_id=989

http://en.wikipedia.org/wiki/Singularity_(operating_system)

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:
  • Nessun articolo correlato

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati