Fine in vista per il formato HD-DVD?

Gadget e Hi-Tech     Autore: Alessandro Crea Aggiungi un commento

Nella storia infinita che si protrae ormai da circa cinque anni per affermare sul mercato il formato erede del DVD e trasformarlo in uno standard de facto, sembra che ora si sia giunti a una svolta definitiva e quindi epocale.

I due formati che si sono contesi il mercato ricordiamo essere da un lato l’HD-DVD e, dall’altro, il Blu-Ray Disk. Il primo è stato sviluppato da Toshiba, NEC e Sanyo e appoggiato da due giganti come Intel e Microsoft, mentre il Blu-Ray è stato proposto da Sony, Pioneer, Philips, LG, Samsung, Sharp, Thomson, Hitachi e Matsushita e appoggiato da Dell, HP e Apple, solo per dirne alcuni dei più importanti.

Negli anni lo scontro è stato abbastanza bilanciato, con l’HD-DVD che inizialmente ha venduto di più, grazie a una maggior semplicità produttiva e a una più ampia retrocompatibilità, ma nella seconda fase dello scontro, diciamo negli ultimi due o tre anni, le cose si sono ribaltate e i produttori e i distributori internazionali si sono accorti della superiorità tecnologia del Blu-Ray, sebbene questa richieda costi produttivi iniziali superiori e offra un minore retrocompatibilità.

Questo ha segnato l’inizio della fine per il formato concorrente, che si è visto sempre più isolato e snobbato anche se, appena un anno fa, il CEO di Sony sosteneva ancora che un accordo tra i due consorzi che appoggiano i due formati sarebbe stata la miglior soluzione, sia per il mercato che per i consumatori.

Tuttavia, anche se nell’ultimo anno ci sono stati alcuni marchi che hanno provato a proporre ad esempio lettori ibridi HD-DVD/Blu-Ray, questa proposta non ha mai davvero trovato terreno fertile e i due consorzi hanno evidentemente preferito continuare a lottare fino all’affermazione chiara e netta di uno solo dei due contendenti.

Ora pare che due colpi finali siano giunti e a subirli è stato proprio il formato HD-DVD: prima un colosso come la Warner ha annunciato che commercializzerà d’ora in poi i propri titoli per l’Home Video solo nel formato Blu-Ray ed ora la catena di centri commerciali Wal-Mart, una delle più grandi del mondo, ha annunciato che ritirerà il proprio supporto al formato HD-DVD: d’ora in poi nei suoi punti vendita ci sarà solo il Blu-Ray, mentre l’HD-DVD non sarà più venduto, nè sotto forma di supporti ottici, nè sottoforma di lettori.

In realtà oltre a queste due defezioni fondamentali si erano susseguite già da tempo altri abbandoni, seppur minori. Si pensa quindi che sia questione di pochissimo tempo prima di assistere a una raffica di annunci in cui i pochi marchi che ancora appoggiano il formato ritirino tutti il proprio supporto, con una diserzione in massa che decreterebbe, di fatto, la fine del formato HD-DVD e la sua conseguente uscita dal mercato.

Pare che Toshiba, la principale azienda del consorzio, stia già preparando un annuncio in questo senso, anche se, in queste ore, parrebbe comunque sperare ancora, rimandando l’annuncio e scrutando i movimenti di mercato. Una portavoce di Toshiba ha infatti precisato che l’azienda non ha ancora preso alcuna decisione ufficiale e la scorsa settimana Jodi Sally, vicepresidente del marketing per la divisione USA di Toshiba, aveva dichiarato di continuare a credere che HD DVD sia il migliore formato per i consumatori e che Toshiba continuerà a considerare molto attentamente l’impatto sul mercato, anche alla luce dei recenti tagli di prezzo su tutti i riproduttori HD DVD.

Se dunque il dado non sembra ancora essere tratto per il formato HD-DVD ci sembra anche che oggettivamente ci siano pochissime condizioni affinchè esso riesca a superare questa crisi e a sopravvivere, continuando la sua battaglia di mercato. La prospettiva di una sua uscita dal mercato, ad esempio, non sembrerebbe poi così sgradita agli investitori. Nonostante infatti gli annunci di cui sopra, le azioni di Toshiba sono oggi cresciute del 6,4% alla borsa di Tokyo, segno che alcuni importanti investitori potrebbero essere convinti che abbandonare ora la contesa, limitando i danni sul medio e lungo termine, potrebbe essere la mossa migliore e più saggia.

Come ormai abbiamo imparato dai tempi dello scontro VHS/Betamax, nel settore tecnologico uno standard può essere superiore o inferiore, preferibile o meno a quello concorrente per svariate motivazioni, ma per affermarsi sul mercato ciò che conta davvero è ricevere l’appoggio delle major dell’industria cinematografica e gli avvenimenti di cui sopra indicano chiaramente che ormai una strada è stata intrapresa e che, per quanto riguarda i nomi più grandi, importanti e influenti, la battaglia è finita e uno stadard de facto è stato scelto.

Resta appunto ancora un po di incertezza e un minimo spazio di speranza per il formato HD-DVD e il consorzio che lo appoggia perchè ad esempio Warner ha sì deciso di pubblicare solo titoli nel formato concorrente, ma a sua volta si è voluta lasciare uno spiraglio per tornare indietro qualora il mercato dovesse dare segnali differenti. Il vicepresidente Warner ha infatti specificato che comunque i titoli pubblicati nel formato HD-DVD contnueranno per il momento ad essere prodotti e che, in futuro, se dovessero esserci richieste di mercato significative, ne potrebbero essere prodotti anche di nuovi.

Insomma, certamente l’evoluzione di mercato di questi ultimi giorni ha rimescolato le carte in maniera critica anche se non ancora decisiva e tutti gli attori più importanti sulla scena sembra più che altro che abbiano intenzione di restare alla finestra ad osservare le ulteriori evoluzioni e solo allora decidere, riservandosi, fino a quel momento, di poter ancora tornare indietro.

L’indicazione al mercato cioè è stata data, la direzione in cui si vuole andare è chiara, ora in pratica si aspetta solo di vedere come reagiscono i mercati e, se la reazione dovesse essere quella attesa da chi ha dato la sua indicazione, allora davvero i giochi potranno considerarsi finiti per il formato HD-DVD.

Condividi su:
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Facebook
  • MySpace
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Digg
  • del.icio.us
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
Articoli correlati:
  • Nessun articolo correlato

Lascia un commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word

Tema & Icone by N.Design Studio – modificato da Terry Labunda
Entries RSS Comments RSS Collegati